Firenze, concorsi pilotati alla facoltà di Medicina, interdetti otto professori

Firenze, concorsi pilotati alla facoltà di Medicina, interdetti otto professori

Firenze, concorsi pilotati alla facoltà di Medicina, interdetti otto professori Tre docenti sospesi per un anno, cinque per 6 mesi. L’inchiesta su presunte turbative nella programmazione dei concorsi per professori e ricercatori. Nuovo terremoto in seguito all’inchiesta sui concorsi all’Università di Medicina a Firenze: otto docenti universitari, di cui sei in servizio all’ospedale fiorentino di Careggi, sono stati interdetti dai pubblici uffici (ovvero dalla loro attività accademica, ma non dall’esercizio della professione medica) per durate che variano da 6 a 12 mesi, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze su presunte turbative nella programmazione dei concorsi per professori e ricercatori. Lo ha …

Migranti, i dati del Viminale sugli sbarchi Nel 2019 registrato un calo del 94%

Migranti, i dati del Viminale sugli sbarchi Nel 2019 registrato un calo del 94%

Migranti, i dati del Viminale sugli sbarchi Nel 2019 registrato un calo del 94% Dal primo gennaio 2019 al 15 marzo sono 335 i migranti sbarcati in Italia mentre nel 2018, nello stesso periodo di riferimento, erano 5.945: i dati segnano un crollo del 94,37%. Le statistiche sono del Viminale: i rimpatri dall’inizio dell’anno fino al 13 marzo sono stati 1.354, di cui 1.248 forzati e 106 volontari assistiti: le espulsioni sono quadruplicate rispetto agli arrivi. Secondo il ministro dell’Interno Matteo Salvini «335 sbarcati (rispetto ai 5.945 nello stesso periodo dell’anno scorso), 1.354 espulsi, un solo cadavere recuperato in questo …

Morto di crepacuore la mattina dello sgombero, ascolta l'audio

Morto di crepacuore la mattina dello sgombero, ascolta l’audio

Morto di crepacuore la mattina dello sgombero, ascolta l’audio Questa mattina avrebbe dovuto sgomberare la sua casa, a Palagianello, e mandarlo in strada. L’ennesima vittima è il signor Pietro Gatti, 73 anni. Sottoposto a un’esecuzione immobiliare. Ci sono riusciti. Aveva sempre detto che non sarebbe uscito vivo da casa sua. Nell’audio la disperazione della figlia che telefona all’avvocato. Si è sempre opposto a quella che riteneva un’ingiustizia. Ci ha provato. La sua abitazione espropriata comprende una particella non colpita da pignoramento e sembrerebbe che il giudice delle esecuzioni abbia violato, a detta dell’avvocato Anna Maria Caramia, le norme che vietano …

Militare prende epatite dopo il vaccino: condannato ministero della Salute

Militare prende epatite dopo il vaccino: condannato ministero della Salute

Militare prende epatite dopo il vaccino: condannato ministero della Salute La sentenza del Tribunale di Catania ha stimato un risarcimento danni per tre milioni di euro. La malattia contratta prima di una missione all’estero. Il Tribunale di Catania ha condannato il ministero della Salute a pagare i danni procurati dalla tecnica di vaccinazione a un militare che ha contratto l’epatite cronica prima di partire per una missione all’estero. Secondo il difensore del ricorrente, l’avvocato Silvio Vignera, il risarcimento complessivo è di circa 3milioni di euro. Il consulente del giudice nella sua relazione non mette in dubbio la sicurezza del vaccino, …

Talco e tumore: nuova condanna per J&J: dovra risarcire 29 milioni

Talco e tumore: nuova condanna per J&J: dovrà risarcire 29 milioni

Talco e tumore: nuova condanna per J&J: dovrà risarcire 29 milioni Il tribunale della California ha condannato la multinazionale a risarcire una donna colpita da mesotelioma, malattia causata dall’esposizione all’asbesto. Ennesima sconfitta legale per la multinazionale statunitense Johnson & Johnson che produce farmaci, apparecchiature mediche e prodotti pr la cura personale. Il gruppo dovrà pagare 29 milioni di dollari (circa 25 milioni di euro) a Teresa Leavitt, che si è ammalata di mesotelioma, un tipo di cancro legato alla presenza di absesto, che, secondo l’accusa, sarebbe contenuto nel talco. Lo ha deciso una giuria di Oakland, in California, nell’ambito di …

Il paradosso di Stato: all'italiano ucciso 21mila euro, ai ladri rom feriti 135mila

Il paradosso di Stato: all’italiano ucciso 21mila euro, ai ladri rom feriti 135mila

Il paradosso di Stato: all’italiano ucciso 21mila euro, ai ladri rom feriti 135mila Ai ladri feriti da Ermes Mattielli sei volte l’indennizzo garantito alla famiglia di David, ucciso da un clandestino. Bisognerà fare la tara. Sono diverse le situazioni, gli anni, le circostanze. Eppure mettere a confronto le due vicende fa emergere tutti i paradossi italiani. Due casi: Ermes Mattielli da una parte, David Raggi dall’altra. In apparenza sono due sconosciuti che non hanno nulla da condividere, se non la sfortuna di finire sulle prime pagine dei giornali. Ermes, anziano robivecchi di Arsiero, sparò a due ladri rom che erano entrati nella sua azienda. …