Francesco Mangiacapra, l’intervista all’avvocato gigolò

Francesco Mangiacapra, l'intervista all'avvocato gigolò

Francesco Mangiacapra, l’intervista all’avvocato gigolò

E’ disponibile online sul Podcast iTunes di Gheri Guido l’intervista all’ex avvocato Francesco Mangiacapra, adesso gigolò di professione.

“Francesco Mangiacapra non teme il tempo, tanto lui usa la testa per fare il gigolò. Dice che «preferisce vendere il corpo piuttosto che svendere il cervello». Era un avvocato e proprio un dominus, nel periodo della pratica forense, lo ha iniziato alla professione: non alla carriera da arringatore ma alla prostituzione. L’avvocatura non gli permetteva di vivere e andando a letto con i colleghi guadagnava in un giorno più di quello che intascava in un anno nelle aule di tribunale. «Che poi sono i primi luoghi di prostituzione, solo che la moneta di scambio non è il denaro ma le informazioni o la magica sparizione di atti».
È emblema del precariato che coinvolge i neolaureati. E il suo modo, per alcuni discutibile, di agire è una risposta «pratica» all’assenza di lavoro. Tra le sue lenzuola passano ogni giorno <uomini, donne e coppie, addirittura preti e disabili, che lo prediligono per il valore» che si è dato. «Il mio segreto è parlare col cliente: lo specchio di fronte al mio letto è un oblò sul mondo». Si considera con orgoglio un brand senza la pretesa di passare per qualcosa diverso da un prodotto: «Ciascuno di noi – dice – vende qualcosa di sé ogni giorno. Anche gli intellettuali vendono il cervello e il cervello fa parte del corpo. Io ho solo scelto di vendere una parte diversa».” Da ilmattino.it

ASCOLTA ADESSO LA PUNTATA ONLINE:

Francesco Mangiacapra, l’intervista all’avvocato gigolò