Berlusconi indagato per corruzione in atti giudiziari nell’inchiesta a Roma sulle sentenze pilotate del Consiglio di Stato

Berlusconi indagato per corruzione in atti giudiziari nell’inchiesta a Roma sulle sentenze pilotate del Consiglio di Stato

Berlusconi indagato per corruzione in atti giudiziari nell’inchiesta a Roma sulle sentenze pilotate del Consiglio di Stato La sentenza sotto la lente dei pm di piazzale Clodio è quella del Consiglio di Stato che il 3 marzo 2016 annullò l’obbligo per Berlusconi di cedere la quota eccedente il 9,99% detenuto in Banca Mediolanum stabilito da Bankitalia. Indagati anche il giudice Roberto Giovagnoli, l’ex funzionario della presidenza del Consiglio Renato Mazzocchi e l’avvocato Francesco Marascio. Silvio Berlusconi è indagato per corruzione in atti giudiziari nell’ambito dell’indagine della procura di Roma su alcune sentenze pilotate del consiglio di Stato. Il pronunciamento sotto la lente dei pm di piazzale Clodio è quella …

La banda dei giudici corrotti: l'inchiesta che sta sconvolgendo la magistratura

La banda dei giudici corrotti: l’inchiesta che sta sconvolgendo la magistratura

La banda dei giudici corrotti: l’inchiesta che sta sconvolgendo la magistratura Sentenze vendute, elezioni annullate, depistaggi. C’è una vera e propria rete di toghe sporche al lavoro da Milano alla Sicilia Giustizia corrotta, ai massimi livelli. Con una rete occulta che corrode il potere giudiziario dall’interno, arrivando a minare i pilastri della nostra democrazia. Un’inchiesta delicatissima, coordinata dalle Procure di Roma, Messina e Milano, continua a provocare arresti, da più di un anno, tra magistrati di alto rango. Non si tratta di casi isolati, con la singola toga sporca che svende una sentenza. L’accusa, riconfermata nelle diverse retate di questi mesi, …

Verdini indagato: Prese 300mila euro da un avvocato e sponsorizzò il giudice corrotto col Governo Renzi

Verdini indagato: Prese 300mila euro da un avvocato e sponsorizzò il giudice corrotto col Governo Renzi

Trecentomila euro a Denis Verdini e un aiuto per mettere il nome di Giuseppe Mineo nella lista preparata dal governo Renzi per il Consiglio di Stato. È, secondo la Procura di Messina, ciò che è ruotato intorno alla nomina dell’ex giudice del Consiglio di Giustizia Amministrativa Siciliana arrestato il 4 luglio. Denis Verdini ora è indagato per finanziamento illecito ai partiti dalla procura di Messina. All’ex senatore di Ala, a lungo stampella del governo guidato dall’ex segretario del Pd, è stato notificato un avviso di garanzia e l’invito a comparire, ma secondo l’agenzia Ansa l’ex senatore non si è presentato all’interrogatorio. Non solo. Secondo quanto riportato sempre dall’Ansa, lo stesso Verdini si sarebbe rivolto all’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti (non …